sabato 2 ottobre 2010

Specchio riflesso chi mi guarda è fesso

Rifletto nel mio riflesso.
Vestita di luce e di buio.

Dalla finestra cristalli incolore,
di un vecchio lampadario,
riflettono luci.

Sacchetti di candele
segnano la via,
briciole di Pollicino.

Una cesta dondola
e culla l'aglio.


44 gatti in fila per uno
attendono serafici la gocce di pioggia.


44 sassi in fila per tre
attendono morbidi che le casse rosse siano colme di uva.




Sento avvicinarsi il freddo.
Ho tirato fuori l'uncinetto, gli aghi, la coperta arancione.
Non contenta ho comprato una nuova macchina da cucire.
Quasi pronta ad affrontare il freddo.

5 commenti:

PaolaFrancy ha detto...

purissima poesia. di campagna. quindi ancora piu' bella nel mio cuore.
paola

nina ha detto...

io ti guardo, ma non son fessa :)

Mirror mirror on the wall who is the fairest of them all?
you re, come disse qualcuno.


abbraccio caldo a te.

Se ha detto...

@Paola: grazie Paola. È stata una bella giornata in campagna piena di riposo, riflessioni e vino rosso.

@Nina: scherzo scherzetto... ;)
grazie. Le scaglie mi sono servite!!

Anonimo ha detto...

Tm9uIHNpIHB1byBtb3JpcmUgcGVyIGNvc2kgcG9jby4gRXBwdXIuLg==

Se ha detto...

@Anonimo: ZSBpbCBuYXVmcmFnYXIgbWkg6CBkb2xjZSBpbiBxdWVzdG8gbWFyLi4=