mercoledì 17 marzo 2010

Tra poco tocca a me

Tempo di dediche.
Cicli che si chiudono e altri che si aprono.
Aspetto risposte e nel frattempo è arrivato il sole.


Mi scaldo come una gatta su una barca di legno consumata dall'inverno.
Tra poco arriveranno i pennelli e le vernici.

Le mani rugose gratteranno le scaglie consunte.

L'odore intenso dei teloni blu scaldati al sole, dei solventi, della salsedine, degli angoli di pesce dimenticato, delle alghe imbrigliate, delle cose abbandonate a poppa, delle cime indurite...


Mi preparo alla mia, personalissima, festa di primavera.


Certe cose non possono rimanere chiuse nelle scatole arancioni.
Escono da sole col sole.


2 commenti:

PaolaFrancy ha detto...

che bello festeggiare l' arrivo della primavera con il mare.
mamma che nostalgia mi hai fatto venire ...

paola

Se ha detto...

alla fine faceva freddissimo...e mannaggia niente bagno...