martedì 9 febbraio 2010

Soffio bianco

A fare i cavalli pazzi nel prato sterminato capita di beccarsi un acquazzone, una nevicata o un vento gelido.
A questo non sono ancora del tutto pronta....
Sento il soffio bianco e pungente sul collo e penso.
Forse... in una stalla si starebbe meglio.

Che fatica, la libertà.

Resisto, con tutti i miei princìpi stretti in un pugno bagnato e freddo.

La primavera è vicina.
Il peggio è passato.

Qui, siamo tutti nella stessa barca.

3 commenti:

PaolaFrancy ha detto...

è vero, è facile che i cavalli pazzi becchino qualcosa ...
ma quelli che stanno nella stalla non vedono il mondo fuori, il prato sotto l' acquazzone.
questo è quello che penso.

per uscire dalla stalla, però, bisogna essere pronti, avere gli zoccoli ferrati ( ma anche no ). anche io mi sono rifugiata lì per tanto tempo. poi mi è venuta troppa voglia di tornare ad essere un cavallo pazzo nel prato.

vedrai che con la primavera verrà voglia anche a te.
e, se avrai bisogno di riparo, sappi che, per quello che possa servire, io potrò proteggerti dicendoti: "sì, siamo tutti sulla stessa barca."

paola

LaRaffa ha detto...

Se avvistate una stalla, fatemi uno squillo. Littlepony

Se ha detto...

@Paola hai perfettamente ragione.
Sto provando a ferrare gli zoccoli, magari serve...
Grazie per il tuo riparo.
Si, te lo chiedo, mi metto qui sotto un attimo che mi scaldo e riprendo fiato.
E anche se non serve... tu ripetimelo ogni tanto che siamo sulla stessa barca...

@hey littlepony, vieni a mangiarti quest'erbetta piena di rugiada e poi la troveremo una stalla....