mercoledì 19 agosto 2009

Cestino di more

Il cuore è caldo.
Il sorriso è bianco.
Le spalle sono aperte.
I piedi sono nudi.

I polpastrelli delle mani sono viola.

E anche le labbra.
Solo al centro però.

C'è un fitto passaggio di more tra il cestino di paglia e la bocca.

Peccato che l'estate ci sia una sola volta all'anno.

2 commenti:

LaRaffa ha detto...

Come non mai, quest'anno ho sentito parlare di more...e sai perchè vero!

Se ha detto...

ehm... si ne so qualcosa....
Grazie per l'invito al festeggiamento del lustro. Saremo presenti!