martedì 30 ottobre 2007

Nervi

Ecco meglio con la musica un po’ alta.

Fatti prendere dalle note.

Fatti trascinare giù e poi su attraverso le righe del pentagramma.

E come la musica quando s’impossessa della tua anima,
la percuote e la volteggia.
Respiri e affanni.
E un violino che stride.
Sonore nenie e melodici acuti.
zizaga, sale, scende, corre, ritorna, gira gira gira.
Silenzio.
(Sospiro).
Voli pindarici dentro nuvole sofficissime, cuscini di questa notte.
Finalmente arriva il piano.

Adesso.

Ecco la pace.

Ho scoperto che anche la fotografia solleva come le note.

Si sta bene lì sedute sulle panchine al solicino, vero?



PS: Ho fatto il bagno. Era il 29 ottobre.
Mi sono strafogata di focaccia.


1 commento:

Anonimo ha detto...

MALEDETTA: FAI IL BAGNO IL 29 OTTOBRE MENTREE QUASI TUTTI GLI ANIMANLI SONO GIA' NEL CALDUCCIO DEL LETARGO?

A NERVI, POI!? MICA BALLE NO.

MA, IN FIN DEI CONTI, E' PROPRIO QUESTA LA VERA VITA.

COMPLIMENTI PER LE FOTO; SONO NOTEVOLI. CERTO, IL PANORAMA E LA GIORNATA SI PRESTAVANO, PERO' LO SCATTO CHE HAI ALLEGATO RENDE DAVVERO L'IDEA DELLA GIORNATA MAGICA CHE IMMAGINO TU ABBIA VISSUTO.

IMPRIMI I RICORDI NEL TUO CUORE, ESSI TI CONDURRANNO VERSO LA LUCE NEI GIORNI PIU' OMBROSI...